Come Modificare il Tipo di Controllo in Access

Quante volte, nella fase di creazione di un database, è necessario cambiare le impostazioni? Si supponga, ad esempio, di aver progettato una maschera nella quale è stato introdotto un tipo di controllo ma poi ci si accorge che sarebbe stato meglio utilizzarne un altro.

Access permette di effettuare delle modifiche in tal senso. Però, non tutti i tipi di controllo possono essere ovviamente convertiti tra loro.

Una casella combinata può essere convertita in una casella di testo o in una casella di riepilogo.
Una casella di controllo può essere convertita in un interruttore o in pulsante di opzione.
Una casella di riepilogo in una casella di testo o in una casella combinata.
Una casella di testo in un’etichetta, in una casella di riepilogo, in una casella combinata.
Un’etichetta in una casella di testo.
Un interruttore in una casella di controllo, in un pulsante di opzione.
Un pulsante di opzione in una casella di controllo, in un interruttore.

Ma come si può fare per modificare un tipo di controllo? Si immagini di voler cambiare una casella di testo in un’etichetta:
– si clicca con il tasto destro sulla casella di testo;
– si sceglie, dal menu che viene visualizzato, Cambia in;
– dal sottomenu si seleziona Etichetta.

Molto interessante.

Read More

Come Impostare Margini in Word

Un aspetto importante nella digitazione di un testo è l’impostazione dei margini. Per impostare i margini bisogna utilizzare la scheda Layout di pagina, sezione Imposta pagina, pulsante Margini e dall’elenco che si apre, scegliere Margini personalizzati.

Viene visualizzata la finestra Imposta pagina, dove è attiva già la scheda Margini nella quale sono presenti le caselle relative ai quattro margini:

– Superiore;
– Inferiore;
– Destro;
– Sinistro.

I margini possono essere impostati facendo clic sulle freccette presenti a destra delle quattro caselle oppure digitando direttamente all’interno. Mi raccomando se si sceglie questa seconda strada, bisogna digitare il valore con la virgola e non con il punto.
Nella finestra Imposta pagina, scheda Layout, è importante prendere in considerazione la sezione Distanza dal bordo con le due caselle Intestazione e Piè di pagina, perché quando viene digitata l’intestazione, se non c’è abbastanza spazio tra il titolo del documento e l’intestazione, si corre il rischio che entrambi risultino essere attaccati l’uno all’altro.

Read More

Interlinea e Spaziatura in Word

Importante in fase di formattazione è lo spazio da dare alle varie righe di un documento e ai paragrafi di cui esso è costituito.

Lo spazio tra le varie righe si chiama Interlinea. L’interlinea è presente sempre nella scheda Home proprio vicino al pulsante dell’allineamento giustificato. Un’interlinea di 1,5 può andar bene.

Mentre per assegnare lo spazio ai vari paragrafi bisogna cambiare scheda, infatti, bisogna attivare la scheda Layout di pagina.

Generalmente, in Word 2007, ogni volta che si preme il pulsante Invio della tastiera, viene assegnato uno spazio, dopo ogni paragrafo, di 10 pti. Questo spazio può essere aumentato o diminuito ricorrendo, come già detto, alla scheda Layout di pagina, sezione Paragrafo, casella Dopo. Oltre alla casella Dopo vi è anche la casella Prima, quindi lo spazio ad un paragrafo può essere dato sia prima che dopo.

Si può, comunque, avere a disposizione in un’unica finestra sia l’interlinea che la spaziatura facendo clic sulla freccetta posta accanto al gruppo Paragrafo.

L’interlinea minima si sceglie quando all’interno di un paragrafo c’è una differenza di dimensione di carattere.

Read More

Come Migliorare la Durata della Batteria di un Portatile

Oggi la maggiorenza degli utenti che acquista un nuovo computer va inevitabilmente in cerca di un portatile. Queste macchine sono riuscite a conquistare il mercato per la loro praticità, infatti, a chi non piace stare sdraiato sul divano o in terrazzo con il proprio PC per navigare in rete, e degustare qualche drink rinfrescante? E si! Le comodità piacciono, ma purtroppo come succede per ogni cosa non sempre ciò che è comodo è anche duraturo.

Infatti, uno dei principali problemi dei nostri portatili è la batteria, se questa è costantemente “stressata” a causa di un utilizzo pesante del Notebook, tende ad un accumulo di energia sempre minore, cosi la sua durata si riduce notevolmente.

In questo post voglio darvi qualche dritta per far sì che la vostra batteria sia sollecitata il meno possibile, e di conseguenza duri di più nel tempo.

Dovete sapere che i supporti esterni come: Hard disk, penne USB, CD o DVD se usati consumano ancora di più la nostra batteria. Quindi se dovete usare un file, converrebbe salvarlo subito sul nostro portatile e utilizzarlo da lì.
Un’altra cosa molto importante è un giusto utilizzo dei software, infatti, avere molti programmi aperti contemporaneamente porta il PC ad un consumo molto elevato. In poche parole è superfluo avere due browser aperti, piuttosto che due software P2P. Aprite solo il programma che volete utilizzare, un massimo di 2/3 software è più che sufficiente.
Ovviamente tenere una luminosità bassa del Display ci porta un risparmio energetico elevato.
Attivate le varie connessioni Wi-Fi e Bluetooth solo quando servono.
Se avete vicino a voi una presa per la corrente, scollegate la batteria e alimentate il notebook direttamente dalla presa. Attenzione alcuni notebook senza batteria non funzionano in qual caso, collegatevi ugualmente alla rete elettrica, ma lasciate pure la batteria collegata.

Insomma con qualche piccolo accorgimento che non vi costerà nulla allungherete la durata della batteria del vostro portatile.

Read More

Quale Cornice Digitale Comprare

In questa guida cerchiamo di mettere a disposizione alcuni consigli utili su come scegliere la cornice digitale da comprare.

La cornice digitale è un dispositivo piuttosto semplice, il suo scopo è permettere la visualizzazione delle foto.
Si tratta di un sostituto delle solite cornici per foto che possono essere trovate in casa.
Il vantaggio è che permettono la sostituzione delle immagini visualizzate in qualsiasi modo in modo veloce.

Vediamo quali sono le caratteristiche principali da valutare.

Iniziamo dallo schermo, che è sicuramente l’elemento principale.
Deve essere quindi di qualità, in modo da permettere una visualizzazione ottima delle foto caricate.
Per quanto riguarda la dimensione, troviamo modelli di tutti i tipi.
Il consiglio è di non scendere sotto sette pollici, altrimenti la visualizzazione delle immagini può risultare difficile.

Da considerare sono poi i formati supporati.
Non tutti i formati di immagine sono infatti supporrati, alcuni dispositivi hanno limiti relativi alle dimensioni delle foto che possono essere caricate.
Troviamo anche cornici digitali che permettono di riprodurre video.

Ovviamente anche la risuluzione massima supportata è importante.
Maggiore è la risoluzione e migliore sarà la qualità delle immagini.

Per quanto riguarda il sistema di caricamento dei file, è importante sapere che solo alcuni modelli dispongono di memoria interna.
Negli altri casi è invece utilizzare schede SD.

Tra le altre funzionalità da considerare troviamo anche la possibilità di applicare effetti e di programmare lo spegnimento.
Si tratta di caratteristiche che possono essere utili e che quindi è importante considerare.

Tra i marchi più conosciuti che producono cornici digitali troviamo Philips, ma sul mercato non mancano alternative.
Su questo blog sulle cornici digitali è possibile trovare informazioni più dettagliate sui vari modelli.

Seguendo le indicazioni trovare la cornice digitale giusta è semplice.

Read More